Tecnologia e innovazione al servizio delle aziende

Business Process Management

Il Business Process Management (BPM) è l’insieme delle attività necessarie per definire, ottimizzare, eseguire, monitorare ed integrare i processi aziendali, al fine di creare un processo orientato a rendere efficiente ed efficace il business dell’azienda.

Il BPM rappresenta contemporaneamente un approccio metodologico all’impostazione dei processi e una piattaforma tecnologica nell’ambito della quale il modelling costituisce un elemento critico ed irrinunciabile. Il BPM va a stravolgere la tradizionale impostazione delle aziende, basate su strutture funzionali, con un’organizzazione logica trasversale strettamente legata al perseguimento degli obiettivi dell’azienda. L’impatto del BPM non è solo organizzativo ma va ad incidere anche sui parametri di misurazione delle prestazioni dell’azienda, sulle relazioni fra le business unit e sulla definizione e lo sviluppo dei sistemi applicativi.

Dal punto di vista organizzativo il BPM è governato da un ciclo di vita che parte dall’analisi degli obiettivi di business dell’azienda e che prosegue fino all’implementazione e al monitoraggio dei business process. All’interno del ciclo di vita del BPM sono molto importanti le fasi di valutazione del processo (verifica del raggiungimento degli obiettivi di business) e di simulazione tramite l’utilizzo di dati reali raccolti a run-time (analisi what-if?).
bpm01In qualità di piattaforma tecnologica, il BPM, offre un insieme di strumenti software progettati per:
  • ottimizzare le prestazioni;
  • definire obiettivi concreti;
  • correlare gli obiettivi ai dati e ai processi;
  • automatizzare e monitorare le attività;
  • creare un ambiente flessibile per la definizione e la riconfigurazione dei processi;

La scelta della piattaforma tecnologica è molto importante in quanto la presenza di standard contrapposti (BPEL, WS-BPEL, XPDL,…) per la definizione dei processi può portare a problemi di compatibilità con i sistemi aziendali esistenti.

La necessità di integrare i Business Process con gli applicativi aziendali esistenti pone il problema di come ottimizzare la comunicazione fra la piattaforma BPM e i sistemi esistenti: BPM può utilizzare le principali tecnologie per l’esposizione di servizi (Web Services SOAP e REST) per l’invocazione dei quali può utilizzare un Enterprise Service Bus. Allo stesso modo i Business Process possono essere esposti come servizi ed essere invocati dalle applicazioni esistenti. SOA, inoltre, può fornire al BPM l’infrastruttura per la governance dei servizi e dei processi. SOA e BPM si rivelano, quindi, due strumenti complementari che possono interoperare per ottimizzare al meglio il funzionamento dei sistemi applicativi e dei processi aziendali.

Durante la mia attività lavorativa, in ambito BPM, mi sono occupato della stesura delle linee guida per l’introduzione di BPM Suite in alcune realtà aziendali e per la selezione delle piattaforme tecnologiche da utilizzare. Mi sono pure occupato della definizione di Best Practices per l’inserimento dei Business Process aziendali all’interno di un’infrastruttura SOA.

All’interno dei miei seminari su SOA è compresa la descrizione di tali Best Practices.